CHI SIAMO

LABORATORI E CORSI

LABORATORI E CORSI
CONTATTI

CHI SIAMO

Home 9 Teatro 9 SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE… IN UN CERTO SENSO

La Camera Chiara

Organizzazione: La Camera Chiara

Produzione: La commedia, tratta dall’opera di W. Shakespeare, è stata scritta da Giovanni Caravello, la regia è curata da Stefano Chessa.
In scena: Alessandra Manca, Alessandro Stacca, Bastianina Olia, Daniela Falchi, Daniela Sechi, Dolores Trudu, Donatella Campoli, Elena Fratus, Elga Mangone, Elisabetta Fancellu, Emanuela Pala, Fabrizio Simula, Gavina Sanna, Giovanni Caravello, Immacolata Magnano, Irene Rais, Marcella Nieddu, Maria Grazia Runchina, Matteo Nuvoli, Matteo Valente, Monica Demartis, Paolo Scarpa, Pina Simula, Rita Deroma, Salvatore Depalmas, Salvatore Faedda, Sara Pusceddu, Simona Puddu, Sofia Madeddu, Speranza Simula, Tiziana Gai.
Le scenografie sono state realizzate da: Vito Furio, Salvatore Faedda, Elga Mangone e Stefano Chessa. L’allestimento tecnico è di Max Tanda.

sabato 15 Giugno, 2024 - ore 21:00
domenica 16 Giugno, 2024 - ore 21:00

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE... IN UN CERTO SENSO

TEATRO

Autore: La Camera Chiara

Ingresso biglietto intero € 10,00

Il Laboratorio teatrale per giovani ed adulti de La Camera Chiara, condotto dall'attore e regista Stefano Chessa, compie 10 anni e per l’occasione mette in scena un adattamento della più onirica delle commedie di William Schakespeare.

“Sogno di una notte di mezza estate…in un certo senso” nasce dall'opportunità di adattare la monumentale opera ad un cast composto da 31 tra allieve ed allievi del laboratorio.
Nell'adattamento curato da Giovanni Caravello il ruolo da protagonista spetta al concetto stesso di teatro. I frequenti rimandi ad altre opere schakespeariane conducono il pubblico in un "Sogno" del tutto originale, nel quale un turbinio di personaggi si alternano in scena alla ricerca di un ruolo nel viaggio che ci accompagnerà alla festa di nozze di Teseo Duca di Atene e della sua Ippolita.

“…in un bosco incantato ad una lega da Atene” si intrecciano le vicende degli improbabili personaggi della commedia.
Gli accadimenti nel mondo delle fate e in quello degli uomini si inseguono, accavallano ed influenzano, generando equivoci e fraintendimenti.
Amori travagliati, sconclusionati incantesimi, genitori autoritari e affascinanti fatine fanno da cornice a diversi grotteschi esempi di “teatro nel teatro”.